Out of my window - Out of my window

Out of my window di Alice Gioia

RSS Feed

Da quali stelle siamo caduti, per raggiungerci quaggiù?/13

Un figlio ha il potere, solo per il fatto di nascere, di assicurare una lunga vita al padre. Alcuni ritengono i figli una via per raggiungere l’immortalità. Hanumarathnam non desidera la vita eterna, ma qualche anno in più non gli dispiacerebbe. E comunque la nascita del bambino potrebbe anche non fare differenza alcuna: nel qual caso il padre continuerà a vivere con la stessa incertezza di tutti i mortali.

Padma Viswanathan, La sposa bambina, Garzanti 2009

“Perché gli indiani, negli oroscopi, ci credono davvero.” È questo che ci svela Padma Viswaanathan, la giovane autrice in visita al Collegio Ghislieri  per la presentazione del suo libro, “La sposa bambina”.
Un romanzo che ruota, appunto, attorno a un oroscopo sfavorevole: la nascita di un figlio maschio avrebbe decretato la morte del padre, Hanumarathnam.
Un’epopea familiare, che porta i lettori ad esplorare il mondo immenso e contraddittorio dell’India a cavallo tra Otto e Novecento, attraverso lo sguardo di Sivakami, la sposa bambina. Il cui destino di vedova la condurrà a vivere un’esistenza reclusa nella casta dei brahmani, ma che la porterà anche a lottare per il bene dei suoi figli. Un percorso difficile, segnato dalle guerre civili, dalle imposizioni delle caste, dai sentimenti delle madri, delle figlie e delle sorelle che si avvicendano lungo le pagine del romanzo.
Una storia quasi autobiografica, che ha il sapore di un crudo realismo, ma anche di una dolce magia, come quella che fa si che Thangam, la figlia della protagonista, possa rilasciare una polvere d’oro dalla pelle. Una storia che si costruisce, pagina dopo pagina, con un insolito tempo presente: come se non fosse già tutto scritto e immutabile, ma si potesse inventare nell’istante stesso in cui si apre il libro…

La prima grande sfida di Padma, il cui nome è spesso associato a quello di Arundhati Roy. E allora ne approfitto per segnalare l’imminente arrivo di “Quando volano le cavallette”, l’ultima raccolta di articoli e saggi della grande scrittrice e giornalista indiana, la cui anteprima è stata pubblicata su Internazionale, un paio di numeri fa.