Out of my window - Out of my window

Out of my window di Alice Gioia

RSS Feed

Con serenità, nonostante tutto

Le parole di Angiolino Stella, Rettore dell’Università di Pavia, attraversano taglienti il silenzio dell’Aula Magna.
Un discorso di inaugurazione dell’anno accademico sorprendentemente duro, e indirizzato proprio al Presidente della Repubblica, in prima fila tra Tremonti e Bossi. Il Magnifico, dati alla mano, denuncia la condizione dell’Università italiana e condanna i tagli ai finanziamenti. E poi avanza proposte, raccontando come funziona il modello pavese (dalla collaborazione con la Fondazione Alma Mater Ticinensis e la Fondazione Maria Corti, alla presenza di collegi e residenze universitarie) e come potrebbe essere incrementato il sistema universitario a livello nazionale. Un sistema universitario potenzialmente competitivo, ma a cui mancano le risorse materiali per sostenersi e migliorare, afferma il Rettore.
“È come se in un torneo di calcio noi scendessimo in campo con una squadra dimezzata, avendo una panchina ricchissima di riserve, cioè di precari". Mentre i "giocatori ufficiali" sono "scelti in base a trucchi e favori”.
E invece proprio alla “panchina dei precari” va il “sincero apprezzamento” del Rettore, e l’esortazione a tener duro, perché “c’è comunque molto, molto da fare nei prossimi anni, per superare le difficoltà e il senso di abbandono di questo periodo.”
E perché si possa “guardare con serenità, nonostante tutto, all’apertura di questo anno accademico, 1184° dal Capitolare di Lotario, 648° dall’istituzione dello Studium Generale e 200° dall’orazione di Ugo Foscolo Dell’origine e dell’ufficio della Letteratura”.

(Scarica Intervento del Rettore)